Calciatore, 14 anni, morto fulminato in piscina dopo essersi tuffato in un resort di lusso per riavere il telefono
CasaCasa > Blog > Calciatore, 14 anni, morto fulminato in piscina dopo essersi tuffato in un resort di lusso per riavere il telefono

Calciatore, 14 anni, morto fulminato in piscina dopo essersi tuffato in un resort di lusso per riavere il telefono

Aug 22, 2023

UN GIOVANE calciatore è rimasto scioccato a morte dopo essersi tuffato in una piscina per riavere il suo telefono.

Secondo quanto riferito, Emiliano Sanchez Tavitas, 14 anni, è rimasto fulminato quando le luci subacquee nella piscina di un resort di lusso si sono accese durante il suo tuffo.

I paramedici hanno lottato per 50 minuti per salvare il ragazzo prima di dichiararlo morto a causa di un arresto cardio-respiratorio.

Almeno altri cinque nuotatori hanno ricevuto scosse elettriche nella piscina Crystal Lagoon del complesso Dream Lagoon ad Apodaca, alla periferia di Monterrey, in Messico.

Erano tutti scioccati alle 19:30 di sabato quando le luci della piscina si accesero mentre il sole stava tramontando.

Una ragazza di 13 anni ha perso conoscenza ma è stata rianimata.

La madre di Emiliano, Denisse Tavitas, ha attaccato i rapporti ufficiali che descrivevano la morte di suo figlio come uno "sfortunato incidente".

Ha detto che la morte di suo figlio "non è stata un incidente", ma che è stato ucciso da lavori di costruzione scadenti e da negligenza.

"Emi, il mio bellissimo ragazzo... è morto a causa di una scossa elettrica mentre si trovava all'interno di una piscina di proprietà della lottizzazione #CystalLagoonsApodaca, quando le luci interne si sono accese a causa di un'installazione inadeguata e della mancanza di manutenzione", ha scritto Denisse sui social media. .

La madre, addolorata, ha detto di aver chiesto alla ditta incaricata dei lavori di assumersi la responsabilità e di aver "falsificato tutto".

Denisse ha presentato una denuncia alla Procura Generale dello Stato di Nuevo Leon.

"Sappiamo che in un ambiente carico di corruzione, tutto può essere possibile", ha detto.

Ha anche criticato i responsabili della piscina, dicendo che l'area illuminata da allora è stata coperta e legata con cinghie.

"Faranno di tutto affinché non ci siano prove dell'evento. Aiutami a trovare #JusticeForEmi", ha detto.

Emiliano, studente del Liceo de Apodaca, stava per entrare nell'ultimo anno di scuola.

Gli piaceva giocare a calcio e flag football, conosciuto come "tochito" in Messico.

Il suo corpo fu velato e successivamente sepolto in un cimitero a La Estanzuela, nel sud di Monterrey.

Per il defunto ragazzo è stata celebrata una messa, durante la quale amici e persone care hanno applaudito per un minuto e hanno lanciato palloncini colorati in cielo.

Dream Lagoons è un progetto di costruzione in corso che presenta un grande lago artificiale, con acqua cristallina e appartamenti e case di lusso costruiti attorno ad esso.

È in corso un'indagine per stabilire i responsabili dell'incidente, hanno riferito i media messicani.